Pinot Noir 2018 - Biologico

Forlì IGP Pinot Noir
Bottiglia 75 cl

In Evidenza
Prezzo
16,00
+
-

Descrizione del prodotto


  • Denominazione: IGP Forli PINOT NOIR 2018 biologico
  • Vitigno: pinot noir 100%
  • Grado alcolico: 13%
  • Allergeni: solfiti
  • Temperatura di servizio: 16°C
  • Chiusura: materiale vegetale biodegradabile
  • Produzione: 1.400 bottiglie

Certificazione: Certificato di conformità biologico. Organismo di controllo autorizzato dal MIPAAFT IT BIO 009. Operatore controllato AV04. Agricoltura ITALIA.

Vigneto


  • Vigneto: Podere San Ruffillo – Dovadola (FC);
  • Coordinate: Lat 44.096969N Lon 11.874260E;
  • Altitudine: 350 mt s.l.m;
  • Esposizione: nord-ovest di colmo, ben ventilato;
  • Suolo: terre calcaree del basso appennino, moderatamente ripide a tessitura media
  • Anno di impianto: 2013;
  • Forma di allevamento: guyot;
  • Densità di impianto: 3.700 ceppi / ha;
  • Superficie: 1,5 ha;
  • Resa HA: 60 qli.

Lavorazione


  • Raccolta: Raccolta a mano delle uve in piena maturazione in piccole cassette a seguito di un diradamento di alleggerimento.
  • Vinificazione: da uve selezionate sulla pianta in piena maturazione; fermentazione spontanea del mosto e delle bucce in acciaio a temperatura controllata, rimontaggi giornalieri eseguiti a mano nel rispetto della consistenza delle vinacce, pressatura soffice delle vinacce.
  • Affinamento: in serbatoi di acciaio, botti di rovere e bottiglia per minimo 12 mesi.

Note organolettiche


Nel calice, si presenta rosso rubino brillante e trasparente.
Il naso è intrigante: emergono piccoli frutti rossi, note floreali come la peonia, spezie dolci come i chiodi di garofano e una nota balsamica.
È un vino caratterizzato dalla sua facilità di beva, al sorso è secco, abbastanza caldo, abbastanza morbido, abbastanza fresco e con un tannino croccante, ma piacevole. Lungo ed equilibrato, sul finale si ritrovano note fruttate e balsamiche

Nel calice, si presenta rosso rubino brillante e trasparente.
Il naso è intrigante: emergono piccoli frutti rossi, note floreali come la peonia, spezie dolci come i chiodi di garofano e una nota balsamica.
È un vino caratterizzato dalla sua facilità di beva, al sorso è secco, abbastanza caldo, abbastanza morbido, abbastanza fresco e con un tannino croccante, ma piacevole. Lungo ed equilibrato, sul finale si ritrovano note fruttate e balsamiche.

Abbinamenti


Questo pinot nero dà il meglio di sé quando accompagna piatti a base di funghi e di sapori del sottobosco.
Ottimo è il connubio con i passatelli asciutti ai porcini.